Quesito

Oggetto: quesito applicativo ACN 2010 - Medicina Generale e Pediatri.

Con riferimento ai pagamenti da effettuare ai Medici di Assistenza Primaria ai sensi dell'ultimo ACN, si chiede di conoscere se, nel caso di sostituzione di un Medico di Assistenza primaria oltre trenta giorni, attribuita dall'azienda negli anni 2008 e 2009, i compenso di cui alla Tabella A art. 8 debba essere suddiviso tra titolare e sostituto.

Se il siddetto compenso deve essere suddiviso, si chiede di conoscere quale percentuale vada attribuita al titolare e quale al sostituto.

Il medesimo quesito Ŕ posto anche per i Pediatri di Libera scelta, in relazione al compenso di cui alla Tabella A art. 10.

[omissis]

Risposta

Roma, 3 dicembre 2010

Prot. n. 1013/2010

Si fa seguito alla Vs nota prot. n. [omissis] del [omissis], pari oggetto, per rappresentare, in riferimento alle richieste avanzate, che gli arretrati disposti ai sensi dell'art. 8 ACN 8 luglio 2010 per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale e dell'art. 10 ACN 8 luglio 2010 per la disciplina dei rapporti con i pediatri di libera scelta, e riferiti agli anni 2008 e 2009, sono erogabili, in considerazione all'effettivo periodo di svolgimento dell'incarico, sia nei confronti degli incaricati a tempo determinato/indeterminato anche se cessati dal servizio, sia in favore degli incarichi provvisori e dei sostituti.

Si coglie l'occasione per rappresentare che in favore dei sostituti del medico di assistenza primaria il valore dell'emolumento da calcolare Ŕ ragguagliato, in riferimento al 2008 in euro 0,11 (zero/11) annue per assistito in carico (0,40%  del 70%  della quota art. 59, lett. A, comma 1) e in riferimento al 2009 in euro 0,9 (zero/9) annue per assistito in carico (3,2% del 70% della quota art. 59, lett. A, comma 1). Al sostituito va corrisposta la differenza tra gli importi di cui all'art. 8, comma 1, tabella A e quelli sopra rappresentati.

[omissis]