Quesito

Oggetto: quesiti relativi alla corresponsione degli arretrati relativi alla quota oraria, cfr. artt. 8/2░ e 9 comma 1 del vigente accordo collettivo nazionale per la medicina specialistica ambulatoriale e altre professionalitÓ sanitarie.

[omissis]

Risposta

Roma, 16 settembre 2010

Prot. n. 706/2010

[omissis]

in riferimento alla Sua nota pari oggetto del 14 settembre 2010 Le rappresento che, in ottemperanza a quanto stabilito dall'art. 46, comma 1 del d.lgs. 30 marzo 2001, n.165, in combinato disposto con l'art. 52, comma 27 della l. 27 dicembre 2002, n.289, la SISAC fornisce assistenza alle pubbliche amministrazioni, assicurando l'uniforme applicazione dei contratti collettivi sul territorio nazionale.

Allo scopo di garantire l'omogenea applicazione della disciplina negoziale, tali previsioni normative impongono alla SISAC di procedere alla formulazione di pareri di carattere generale validi per tutte le amministrazioni, esclusivamente in risposta ai quesiti posti per iscritto direttamente dai competenti uffici dell'assessorato Regionale alla Salute (o dalle OO.SS. nazionali rappresentative e firmatarie dell'ACN).

Allo stato quindi non Ŕ possibile alla scrivente evadere direttamente la Sua richiesta in quanto posta da sigla non rappresentativa del settore in esame (specialistica ambulatoriale, veterinaria ed altre professionalitÓ). La informo, inoltre, che con nota pro. 1/2010 ac del 6 settembre 2010, la sigla Federazione medici aderente UIL FPL (sigla rappresentativa del settore in questione) ha comunicato che a far data del 3 settembre 2010 il responsabile unico dell'area convenzionata Ŕ il dottor [omissis]. La invito pertanto, [omissis], a voler concordare con il rappresentante legale di quest'ultima sigla rappresentativa, cui anche Federazione medici UIL FPL fa capo per la specialistica ambulatoriale, l'eventuale predisposizione di un quesito da sottoporre alla SISAC.

[omissis]