Quesito

Oggetto: assolvimento imposta di bollo.

[omissis]

Risposta

Roma, 30 settembre 2009

Prot. n. 537/2009

In riferimento alle Vs note prot. [omissis] del [omissis], e del [omissis], riunite per unicitÓ del petitum, si rappresenta che questa Struttura Ŕ deputata, ai sensi dell'art. 46, comma 1 del d.lgs 30 marzo 2001, n. 165, a fornire chiarimenti sulle clausole negoziali, allo scopo di garantire l'uniforme interpretazione delle stesse a livello nazionale.

In adesione al principio di indisponibilitÓ contrattuale della materia fiscale, le parti negoziali hanno condiviso la necessitÓ di espungere, dal testo degli Accordi Collettivi Nazionali dei settori in rapporto di convenzionamento con il SSN, ogni riferimento all'eventuale assolvimento dell'imposta di bollo.

Il compito di fornire chiarimenti interpretativi sull'eventuale applicabilitÓ dell'imposta (che invero allo stato presentano valutazioni contrastanti tra giurisprudenza tributaria e interpretazioni locali, come segnalato dalla Provincia Autonoma di Trento) Ŕ pertanto rimesso alle Amministrazioni deputate (Ministero dell'Economia, Agenzia delle Entrate ecc.) cui si rinvia per competenza.

[omissis]