Cerca
News e appuntamenti:  06/09/2019 COMUNICATO -  04/09/2019 convocazione tavolo separato pediatria di libera scelta (FIMP) - martedì, 10 settembre 2019, dalle ore 10.00 -  04/09/2019 convocazione tavolo separato pediatria di libera scelta (Federazione CIPe-SISPe-SINSPe) - martedì, 10 settembre 2019, dalle ore 15.00 -  04/09/2019 convocazione tavolo separato pediatria di libera scelta (SIMPeF) - martedì, 10 settembre 2019, dalle ore 17.00 -  08/08/2019 convocazione tavolo trattative rinnovo ACN medicina generale - giovedì, 5 settembre 2019, dalle ore 14.00 -  01/08/2019 convocazione tavolo trattative rinnovo ACN medicina generale - giovedì, 8 agosto luglio 2019, dalle ore 14.00 -  10/07/2019 convocazione tavolo pediatria di libera scelta - giovedì, 18 luglio 2019, dalle ore 10.30 -  04/07/2019 convocazione tavolo farmacie pubbliche e private - venerdì, 19 luglio 2019, ore 10.30 -  02/07/2019 valore rimborso chilometrico ACN specialistica - 1 luglio 2019 -  28/06/2019 convocazione tavolo pediatria di libera scelta - martedì, 9 luglio 2019, dalle ore 10.30 alle 17.00 -  28/06/2019 convocazione tavolo trattative rinnovo ACN medicina generale - mercoledì, 10 luglio 2019, dalle ore 10.30 alle 14.00 -  26/06/2019 COMUNICATO STAMPA -  19/06/2019 convocazione tavolo specialistica ambulatoriale - martedì, 25 giugno 2019, ore 10.30 -  07/06/2019 convocazione tavolo specialistica ambulatoriale - martedì, 11 giugno 2019, ore 15.00 -  04/06/2019 convocazione tavolo pediatria di libera scelta - mercoledì, 12 giugno 2019, dalle ore 10.00 alle 14.30 -  22/05/2019 convocazione tavolo pediatria di libera scelta - martedì, 28 maggio 2019, dalle ore 10.30 alle 17.00 -  17/05/2019 convocazione tavolo trattative rinnovo ACN medicina generale - mercoledì, 22 maggio 2019, dalle ore 14.30 alle 19.00 e giovedì, 23 maggio 2019, dalle 9.30 alle 18.00 -  10/05/2019 convocazione tavolo pediatria di libera scelta - giovedì, 16 maggio 2019, dalle ore 10.30 -  06/05/2019 convocazione tavolo specialistica ambulatoriale - mercoledì, 15 maggio 2019, ore 11.00 -  12/04/2019 convocazione tavolo trattative rinnovo ACN medicina generale - martedì, 16 aprile 2019, dalle ore 15.00 - 


Eventi del mese
Eventi
Passati
Prossimi
Eventi
 
     
 
12, 16 e dichiarazione a verbale 3 (507/2017)


Quesito

Oggetto: Richiesta di precisazione in merito alla corretta applicazione del combinato disposto degli art. 12,16 e della dichiarazione a verbale n. 3 - e corretta applicazione dell'art.6, comma 2 ACN 17 dicembre 2015 per la disciplina dei rapporti con gli specialisti ambulatoriali interni, veterinari ed altre professionalità sanitarie (biologi, chimici, psicologi) ambulatoriali ai sensi dell'art. 8 del d.lgs. n. 502 del 1992 e successive modificazioni ed integrazioni.

Per la trattativa e la stipula degli Accordi aziendali, secondo l'art. 12 sono legittimate le organizzazioni sindacali firmatarie dell'Accordo integrativo regionale dotate di terminale associativo riferito esplicitamente all'ambito contrattuale dell'ACN in oggetto domiciliato nell'Azienda di riferimento e i rispettivi rappresentanti sindacali devono essere formalmente accreditati quali componenti della delegazione trattante.

La composizione del Comitato zonale prevede all'art. 16 la presenza di rappresentanti sindacali facenti parte delle organizzazioni sindacali firmatarie dell'Accordo integrativo regionale e dotate di un terminale associativo riferito all'ambito contrattuale dell'ACN in oggetto domiciliato localmente.

La dichiarazione a verbale n. 3 chiarisce che il terminale associativo è una struttura sindacale dotata del potere di rappresentanza della sigla a livello negoziale di riferimento. Si estrinseca nella sussistenza di una organizzazione, accreditata presso le amministrazioni di riferimento.

Al fine di fornire la corretta indicazione circa l'individuazione dei rappresentanti sindacali titolati alla trattativa e stipula degli Accordi aziendali e facenti parte del Comitato zonale si chiede:
- se l'organizzazione sindacale regionale debba individuare necessariamente specialisti/professionisti ambulatoriali che operino in una o più Aziende comprese nell'ambito territoriale del Comitato zonale per il Comitato zonale o nella Azienda di riferimento per la delegazione trattante;
- se per organizzazione accreditata presso l'amministrazione di riferimento si intende che la stessa abbia specialisti/professionisti ambulatoriali iscritti a quella organizzazione sindacale operanti in quell'Azienda;
- se è possibile accogliere, in alternativa allo statuto, anche una semplice comunicazione formale della sigla sindacale che individui la struttura sindacale e l'Azienda di ubicazione.

[omissis]

Risposta

Roma, 24 luglio 2017

Prot. n. 507/2017

In riferimento alla Vs nota del [omissis], prot. n. [omissis], pari oggetto, si rappresenta  che questa Struttura, in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 46, comma 1, del d.lgs 165/2001 ed in combinato disposto con l'art. 52, comma 27 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, fornisce assistenza alle pubbliche amministrazioni per il tramite di pareri di carattere generale, in risposta ai quesiti posti per iscritto e secondo una precisa formalità dai competenti uffici degli assessorati regionali alla Salute o dalle OO.SS. nazionali rappresentative e firmatarie, in ordine alla corretta applicazione delle clausole contrattuali controverse degli AA.CC.NN del settore medico in regime di convenzionamento con il SSN.

Con riferimento al primo quesito oggetto della presente istanza, occorre chiarire che il vigente ACN 17 dicembre 2015 per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali, veterinari ed altre professionalità sanitarie convenzionati con il SSN distingue la partecipazione alla trattativa e alla stipula degli Accordi decentrati (art. 12, commi 3 e 4 dell'ACN) dalla composizione del Comitato paritetico regionale e zonale di cui agli artt. 15 e 16. 

  In particolare, nella fase di rinnovo degli Accordi decentrati, la delegazione trattante di parte sindacale è composta dalle organizzazioni sindacali rappresentative in ambito territoriale e firmatarie rispettivamente dell'ACN e dell'AIR, dotate di terminale associativo, riferito al presente ambito contrattuale, domiciliato in loco, costituito quindi da specialisti ambulatoriali, veterinari e/o professionisti ivi operanti, che hanno preventivamente ed espressamente accreditato i propri dirigenti sindacali per la trattativa; in tal caso la sigla sindacale rimane comunque libera di designare come soggetti abilitati alla trattativa anche medici non specialisti ambulatoriali o professionisti convenzionati. Nel caso invece in cui si tratti di individuare i componenti designati di parte sindacale nei comitati, è necessario che tale designazione sia sempre effettuata tra i soli specialisti ambulatoriali, veterinari o professionisti titolari di un rapporto convenzionale nell'ambito territoriale dove è stato costituito il Comitato. Pertanto, nel caso di specie prospettato quando si parla di costituzione di Comitato consultivo zonale, l'individuazione dei rappresentanti sindacali componenti tale Comitato dovrà essere effettuata tra gli specialisti ambulatoriali, veterinari o professionisti con rapporto di convenzionamento in qualunque Azienda compresa nell'ambito territoriale del Comitato.

A completezza di quanto esposto si ricorda che l'art. 16, comma 4, secondo periodo dell'ACN 17 dicembre 2015 prevede che "non competono al Comitato la trattativa e la definizione degli Accordi Attuativi Aziendali" con ciò chiarendo che le due funzioni (delegazione trattante e tecnico-consultiva nell'ambito del comitato) sono distinte e separate pur potendo coincidere i soggetti designati.

In ordine al successivo quesito formulato, si chiarisce che quanto prospettato dall'odierna istante è condizione necessaria ma non è sufficiente affinché un'organizzazione sindacale rappresentativa sia accreditata presso l'amministrazione di riferimento. Non può essere, infatti, ritenuta rilevante la sola consistenza associativa a livello locale, ma ai fini della partecipazione alle trattative e alla stipula dell'Accordo attuativo aziendale, nonché la partecipazione ai Comitati zonali, è necessario che le organizzazioni sindacali firmatarie dell'Accordo integrativo regionale siano dotate, come detto, di terminale associativo riferito all'ambito contrattuale in questione, domiciliato nell'Azienda di riferimento come previsto nell'art. 12, comma 4 e nell'art. 16, comma 1 dell'ACN 17 dicembre 2015. Tale terminale associativo, in base a quanto chiarito nella Dichiarazione a verbale n. 3 dell'ACN in questione, è una struttura dell'organizzazione sindacale legalmente domiciliata nel territorio, dotata del potere di rappresentanza della sigla sindacale nel livello negoziale di riferimento, nel rispetto del principio di democraticità interno all'organizzazione sindacale. Trattasi cioè di una struttura organizzativa della compagine sindacale, che in aderenza alle clausole statutarie ed in attuazione delle stesse, ha capacità di rappresentare legalmente il sindacato a livello locale, ha capacità esclusiva di designare i componenti della delegazione trattante e dei comitati dell'ambito territoriale di riferimento e di assumere obblighi per conto della stessa O.S. (incluso il potere di stare in giudizio per conto di essa).

Non è necessario che all'interno dello statuto dell'organizzazione sindacale sia espressamente indicata tale denominazione ("terminale associativo"), ben potendosi desumerne la sussistenza dalla struttura organizzativa dell'associazione sindacale a livello locale (ad es. Segreteria Aziendale). E' dunque opportuno, come già si è avuto modo di rappresentare, che all'atto dell'accreditamento delle delegazioni o dei designati ai comitati, l'Amministrazione interessata provveda ad acquisire riscontri circa la procedura di individuazione del terminale associativo a livello locale (ad es. clausole statutarie e indicazione degli atti assembleari) per la verifica del rispetto del principio di democraticità, come richiesto dalla sopra citata Dichiarazione a verbale n. 3.

[omissis]


(Data di pubblicazione 15/11/2017)

 
 
 


AREA RISERVATA
  LOGIN  
 


STATUS RILEVAZIONI
Deleghe Sindacali MEDICINA CONVENZIONATA

01/01/2019
Aziende Pervenute
193
Aziende Non Pervenute
5



  
Visualizza tutto

Area
  

Tipologia


Data Accordo


Regioni


Tipo di ordinamento
 

Nr. elementi per pagina

Cerca  

Ricerca avanzata +

 
    
 

SISAC - Via Barberini, 47 - 00187 Roma - Tel. +39 06/478394 Fax +39 06/478394234 - C.F. 97565580582 - segreteria@sisac.info
PEC segreteriatecnica@pec.sisac.info